GIACIMENTO DI OSSIDIANA CONCA E CANNAS

Questa località, situata nel fronte meridionale del Monte Arci tra due strette valli che confluiscono nel Riu Cannas, assume una notevole importanza sia dal punto di vista paesaggistico, poiché i diversi costoni, in continuità con le rocce della località Su Columbariu, presentano la stessa caratteristica tafonatura della roccia, sia storico-culturale, in quanto quest’area ha restituito il giacimento di OSSIDIANA più vasto e della migliore qualità di tutto il Mediterraneo.

L’ultima attività vulcanica di superficie del vulcano Arci (da circa 3 a 1,8 milioni di anni fa) ha dato origine all’OSSIDIANA, grazie al rapido raffreddamento subito dal magma durante la sua fuoriuscita dalla crosta terrestre. Questo vetro naturale vulcanico è soprattutto di colore nero ma lo si trova anche di diverse colorazioni, compresa la rara ossidiana “a fiocco di neve”.

L’ossidiana è stata sfruttata dall’uomo preistorico, a partire dal Tardo – Medio Neolitico (6/8.000 anni fa), grazie alle sue caratteristiche peculiari (come durezza e frattura con superfici  taglienti), per la produzione di oggetti di uso quotidiano come coltelli, raschiatoi, freccette, punte di lancia, etc.. Per l’importanza che ebbe questa risorsa per l’uomo del Neolitico, Giovanni Lilliu  la definì “l’oro nero dell’antichità”. 

Per diversi millenni, l’ossidiana di Conca ‘e Cannas, venne esportata fuori dall’Isola, sia in noduli che lavorata, verso la Corsica, il nord della penisola italiana, sud della Francia e fino alla Catalogna.

Questo giacimento venne scoperto nel 1953 dallo studioso Cornelio Puxeddu, che dedicò gran parte dei  suoi studi al territorio del Monte Arci. Nel 1956 fece un sopralluogo in compagnia del Prof. Giovanni Lilliu ed anch’egli ebbe modo di constatare che si trattava di un vero e proprio giacimento del prezioso vetro vulcanico.

L’ossidiana di Conca ‘e Cannas, si trova in situ in una matrice di perlite e per questo motivo nella seconda metà del XX secolo, venne aperta una cava per l’estrazione di questo materiale utilizzato in edilizia, come isolante termico e acustico.